Sono previsti costi aggiuntivi per le organizzazioni benefiche in caso di assegni cartacei?

Benevity, con il supporto dei clienti, sta cercando di ampliare l’adozione dei metodi di pagamento elettronici per promuovere l’efficienza dell’automazione e dell’aggregazione a vantaggio delle organizzazioni benefiche.

Se un’organizzazione benefica decide di non adottare il metodo di pagamento elettronico, accetta di versare una commissione per l’elaborazione manuale a copertura dei costi amministrativi legati alla preparazione, all’emissione e alla spedizione dell’assegno, nella misura massima di: (i) 25 dollari statunitensi per assegno oppure (ii) il 7% dell’importo dell’assegno cartaceo, fino a un massimo di 100 dollari, a seconda di quale sia l’importo maggiore. Tali commissioni per l’assegno cartaceo vengono applicate solo dopo il ricevimento di 3 assegni da parte dell’organizzazione benefica, per lasciare tempo all’organizzazione di adottare una forma di pagamento elettronico. Viene applicata un’unica commissione alla donazione aggregata e non una commissione distinta per ogni donazione effettuata. Inoltre, la commissione non riduce l’importo delle donazioni valido ai fini fiscali.